alimentazione naturale,ambiente ed ecologia,news

Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

4 apr , 2014  

Contro le semine di colture geneticamente modificate, invadiamo la rete con le immagini dei nostri piatti preferiti, sani e liberi da ogm!

slide 1 1024 211x300 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente slide 2 1024 211x300 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

Italia no OGM

Il prossimo 9 aprile il Tar si pronuncerà sul ricorso presentato da un agricoltore friulano contro il decreto che proibisce la semina di mais Ogm.
Se il ricorso fosse accolto le porte al biotech si spalancherebbero.

Rischiamo semine incontrollate di colture geneticamente modificate in tutta Italia con danni alla biodiversità e ripercussioni sul cibo che mettiamo in tavola ogni giorno.

Un colpo durissimo per il made in Italy, le produzioni biologiche e la libertà di scelta di tutti noi cittadini.
Gli unici che ci guadagnerebbero?
Le lobby che producono Ogm. 

Chiedi che in Italia venga garantito il divieto di coltivare Ogm: Italia no OGM

  • Invadi la rete! con #italiaNOogm posta sui social – Facebook, Twitter e Instagram – le immagini dei tuoi piatti preferiti, delle ricette tipiche, dei prodotti che ami e condividi con i tuoi contatti
  • Il 5 aprile scendi in piazza e firma il nostro referendum

Logo Legambiente12 300x180 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

Dal 1996 al 2012
Le superfici investite a OGM sono aumentate di oltre 100 volte; il numero di persone denutrite croniche si è ridotto del 5,6%; quello delle persone che non hanno cibo per una vita normale del 2,2%.
Il numero di persone sovrappeso è aumentato del 60% e, nei Paesi maggiormente a rischio (Canada USA), è stimato in crescita di un ulteriore 66% nei prossimi dieci anni.
Vi sono più bambini sovrappeso che denutriti (155 milioni, contro 148), ogni anno 65 milioni di persone muoiono per cause legate alla carenza (36 milioni), o all’eccesso (29 milioni) di cibo.
Il 35% degli adulti di età superiore ai 20 anni è sovrappeso e l’11% obeso. Il 65% della popolazione mondiale vive in Paesi dove muoiono più persone per eccesso che non per carenza di cibo.
Fonte:FAO, OMS

Fonte: www.legambiente.it | Italia no OGM

, , , , ,

lunari, calendari ed oroscopi

Aprile 2014: lunario agricolo

1 apr , 2014  

“Attraversi il bosco tiepido Aprile consoli da sempre il viandante, pensieri leggeri si uniscono alle resine dei pini
si fa chiara la mente come nuvola, pensieri leggeri si uniscono alle luci e ai colori al silenzio lontano delle nuvole. Entri dentro le case tiepido Aprile, risvegli all’amore gli amanti.„
[Franco Battiato - Tiepido Aprile]

Aprileagr Aprile 2014: lunario agricolo Aprileagr2 Aprile 2014: lunario agricolo

tratto da: http://www.barbanera.it

, ,

lunari, calendari ed oroscopi

Aprile 2014: salute e bellezza

1 apr , 2014  

“25 aprile. Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi. Una certa Resistenza non è mai finita.„ [Enzo Biagi]

Aprilesb Aprile 2014: salute e bellezza

tratto da: http://www.barbanera.it

yemaya su Facebook

, , ,

filosofia e medicina indiana, ayurveda,fotografia,news

Holi Festival: photogallery (da internet)

21 mar , 2014  

L’Holi Festival, la festa di colori

Queste incredibili immagini sono state scattate a Vrindavan, in India, durante L’Holi Festival, la festa di colori: così in India festeggiano l’inizio della primavera.
L’Holi Festival ha una tradizione millenaria, è un rito indu che si svolge in tantissimi templi avvolto da un’atmosfera magica e gioiosa che trascina una moltitudine di persone ad applicarsi su ogni parte del corpo polveri colorate  fatte con fiori pressati.
Durante la sera della luna piena, vengono accesi dei falò per allontanare gli spiriti e celebrare la vittoria del bene sul male e le persone si riuniscono per cantare e ballare.
La mattina successiva, che coincide sempre coincide con il giorno successivo a quello della luna piena nel mese di Phalguna, inizia il tripudio di colori, le persone giocano, si inseguono “sparandosi” a vicenda con fucili ad acqua carichi di pigmenti o “lanciandosi” palloncini pieni di acqua colorata.
È un momento di incontro in cui tutti si relazionano: amici e sconosciuti, ricchi e poveri, uomini e donne, bambini e anziani.

Fonte: www.talkpundit.com | Holi festival: photogallery (da internet)

, , , , , , , ,

news

Holi Festival: i colori che annunciano la primavera

19 mar , 2014  

800px Holi colours Holi Festival: i colori che annunciano la primavera

L’Holi Festival è una pioggia di polvere colorata, una festa d’addio al freddo inverno e uno straripante benvenuto alle vibrazioni della primavera.
In India si celebra questa festa ovunque, di solito è cadenzata il giorno dopo Purnima, ovvero la luna piena dei primi di marzo e nella tradizione è bene augurante per i buoni raccolti futuri e per rendere omaggio alla fertilità della madre terra.

La tradizione dell’Holi Festival

Un’antica leggenda Purāṇa (पुराण) tramanda che il significato della festi di Holi trae la sua origine alla storia del malvagio re Hiranyakasipu e di suo figlio: il principe Prahlada.
Il re Hiranyakasipu aveva avuto il dono divino di non poter essere ucciso né da uomini né da animali, sia di notte che di giorno e questo lo rendeva così pieno di sé che si rifiutava di adorare Viṣṇu (विष्णु).
Al contrario, suo figlio Prahlada venerava Vishnu e criticava aspramente il padre per la sua mancanza di fede.
Hiranyakasipu tentò di uccidere il figlio più volte calpestandolo con gli elefanti, intrappolandolo con dei serpenti mortali e anche avvelenando il suo cibo ma il ragazzo era protetto dalla sua devozione verso Vishnu.
Continua…

, , , , , , , ,

buddhismo,filosofia e medicina tradizionale tibetana,fotografia,news

Mandala dei Monaci Tibetani: photogallery (da internet)

15 mar , 2014  

Mandala (sanscrito maṇḍala (मण्डल), letteralmente: «essenza» (maṇḍa) + «possedere» o «contenere» (la); tradotto anche come «cerchio-circonferenza» o «ciclo», entrambi i significati derivanti dal termine tibetano dkyil khor) è un termine simbolico associato alla cultura veda ed in particolar modo alla raccolta di inni o libri chiamata Rig Veda.
Il Mandala riveste un significato spirituale e sia nel Buddhismo che nell’Hinduismo.

 

, , , , , , ,

buddhismo,filosofia e medicina tradizionale tibetana,mandala,news

Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

10 mar , 2014  

Tashi Delek Tibet Il Mandala per la Pace Universale 211x300 Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

Tashi Delek Tibet – Il Mandala per la Pace Universale

Da sabato 15 a domenica 23 marzo Presso il Centro commerciale EUROMA2
Mostra fotografica “Gli spiriti sotto il cappello” e Mostra di costumi, strumenti musicali, tanke

All’Entrata Principale del Centro Commerciale Euroma2 - Tutti i giorni dalle 15,30 alle 20,00 – Sabato e domenica dalla mattina alla sera.

L’Istituto Samantabhadra ospiterà per un anno dei monaci provenienti dal Monastero di Gaden Jangtse.

Il significato del mandala

Nella tradizione tibetana, il mandala è a un tempo una sintesi dello spazio, un’immagine del mondo e la dimora di potenze divine, quindi la manifestazione, in forma di diagramma, di perfette qualità come: la compassione, la saggezza e l’energia spirituale.
Rappresenta un’immagine capace di condurre chi la contempla, ricevuti i necessari insegnamenti, ad una progressiva purificazione mentale e al Risveglio.
Il mandala tibetano viene tracciato con forme geometriche ben precise e poi ricoperto in ogni piccola parte con sabbia finissima di diversi colori ed è essenzialmente, sul piano estetico, una struttura quadra orientata provvista di quattro porte, contenente cerchi e fiori di loto, popolato di immagini e simboli divini.
Su questa base, il Lama, con il potere della sua concentrazione meditativa, costruisce a livello psichico la dimora celestiale e, con un rituale molto complesso, fa discendere la divinità al suo centro.
Tutte le sabbie finissime colorate posate con un apposito strumento a cono cavo necessitano di essere posate con estrema delicatezza e precisione per rispondere a tutti i dettagli minutissimi che compongono il complesso disegno.

Prima di iniziare la costruzione del mandala i Lama procedono ad un rito di consacrazione operando la purificazione delle energie negative presenti nel luogo fisico; alla fine della costruzione, con un altro rituale il mandala viene dopo un certo lasso di tempo disfatto raccogliendo le sabbie mescolate in un recipiente.
Il contenuto saràdonto a tutte le persone presenti per essere portato a casa come una speciale benedizione.
La realizzazione del mandala porta grandi benefici nei luoghi dove esso viene costruito ed espande la sua energia influenzando positivamente lo svolgimento della vita e degli esseri.

La costruzione del mandala sarà accompagnata da due mostre:

Mostra di costumi tibetani, strumenti musicali e tanke
Mostra fotografica: “Gli spiriti sotto il cappello” per gentile concessione della fotografa Tamara Triffez

Fonte: Samantabhadra

Istituto Samantabhadra
Centro Studi di Buddhismo Tibetano
Via di Generosa, 24 – 00148 Roma
tel: 06 83510698 – segreteria: 340 0759464
email: samantabhadra@samantabhadra.org
www.samantabhadra.org

Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

, , , , , , , , ,

news

Asia Onlus: un’altro traguardo della Campagna “Mandiamole a scuola”

28 feb , 2014  

 Asia Onlus: unaltro traguardo della Campagna Mandiamole a scuola

Asia Onlus: Grazie a tutti!

In questi mesi abbiamo compiuto un’altra impresa straordinaria!

Da ottobre 2012 lavoriamo insieme con voi per raggiungere i due ambiziosi obiettivi della campagna MANDIAMOLE A SCUOLA:
1) sostenere gli studi di 500 bambine tibetane
2) raccogliere fondi per la costruzione di una nuova mensa e di una nuova cucina per le bambine della scuola di Golok.

Abbiamo centrato il primo obiettivo l’8 marzo 2013 grazie alla mobilitazione di molti di voi.
Oggi, a distanza di quasi un anno siamo felici di informarvi che abbiamo raggiunto anche il secondo obiettivo.

I contratti per la costruzione della nuova mensa e della nuova cucina per la scuola di Golok sono stati firmati e i lavori inizieranno  ad aprile e si concluderanno a ottobre.

Grazie a tutti per aver partecipato, per aver donato, per aver fatto circolare i nostri appelli e le nostre email.
Grazie per aver organizzato cene, feste, per aver speso la vostra energia a sostegno di questa campagna. 

Siamo stati un villaggio per le bambine nomadi tibetane e abbiamo ancora una volta innescato un meccanismo per un cambiamento positivo, per una evoluzione che partendo dalle bambine tibetane, in futuro donne e madri, si ripercuota con effetti positivi per l’intera Umanità.

Continueremo a tenervi informati sui lavori nella scuola di Golok sul nostro sito e sulla nostra pagina Facebook.

Asia Onlus -Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia
Devolvi il tuo 5×1000 ad ASIA: cf 03556801003
Via S. Martino della Battaglia, 31 – 00185 Roma
Tel. +39 0644340034
Fax +39 0644702620

Fonte: Newsletter Asia Onlus

news

L’Atena della matematica: Emmy Noether

24 feb , 2014  

Emmy Noether LAtena della matematica: Emmy Noether

Le donne nella storia: Emmy Noether

«Gli sforzi della maggior parte degli esseri umani si consumano nella lotta per il loro pane quotidiano, ma la maggior parte di quelli che sono, per caso o per qualche dono speciale, sollevati da questa lotta sono largamente assorbiti nell’aumentare ulteriormente i loro possessi terreni…ma c’è, fortunatamente, una minoranza composta da coloro che riconoscono presto nelle loro vite che le esperienze più belle e soddisfacenti aperte all’umanità non sono derivate dall’esterno, ma sono legate allo sviluppo del proprio individuale sentire, pensare e agire. I vari artisti, ricercatori o pensatori sono sempre persone di questo tipo. Per quanto la loro vita trascorra in sordina, pur tuttavia i frutti dei loro sforzi sono i più fondamentali contributi che una generazione può lasciare alla successiva. Pochi giorni fa una insigne matematica, il Professor Emmy Noether, prima appartenente all’Università di Gottinga e negli ultimi due anni al college Bryn Mawr, è morta a 53 anni. Nel giudizio dei matematici più competenti, la Signorina Noether era il più significativo e creativo genio matematico apparso finora da quando è iniziata l’educazione universitaria delle donne…».

È Albert Einstein a salutare così Emmy Noether (Professor Einstein writes in Appreciation of a fellow Mathematician, New York Times May 5, 1935).

Emmy Noether, l’Atena della matematica

Emmy Noether (Erlangen – Germania, 1882 1882 – Bryn Mawr – U.S.A., 1935) era figlia d’arte, suo padre Max era professore di matematica all’Università di Erlangen, sua madre Ida Amalia Kaufmann proveniva da una antica e ricca famiglia ebrea della regione di Colonia.

Continua…

segnala questo sito
segnala questo sito
segnala questo sito
segnala questo sito
Il Bloggatore
segnala il tuo blog su blogmap.it
medicina e salute
Segnala Feed
yemaya.it Webutation

SEO Powered By SEOPressor