buddhismo,meditazione,pensieri ed emozioni

“Come Raggiungere la Consapevolezza” di Thich Nhat Nanh

23 lug , 2014  

Thich Nhat Hanh 224x300 Come Raggiungere la Consapevolezza di Thich Nhat Nanh

La consapevolezza nel qui e ora

La nostra vera casa è “l’ora”. Vivere l’istante presente è un miracolo.

La consapevolezza nel respiro

Quando non siete sicuri di cosa fare, tornate al vostro respiro: inspirate ed espirate pienamente consapevoli, prendete rifugio nella presenza mentale. La cosa migliore da fare nei momenti di difficoltà è tornare a se stessi e dimorare nella consapevolezza.

La consapevolezza del quotidiano

La gente, di solito, considera un miracolo camminare sull’acqua o per aria, ma io credo che il vero miracolo sia camminare sulla terra. Tutti i giorni ci imbattiamo in miracoli che non riconosciamo come tali: un cielo azzurro, nuvole bianche, foglie verdi, gli occhi, neri e curiosi di un bambino i nostri stessi occhi.

La consapevolezza senza giudizio

La consapevolezza è soprattutto la capacità di saper riconoscere la presenza di un oggetto di percezione senza prendere posizione, senza giudicarlo, desiderarlo o disprezzarlo. Per esempio, mettiamo di avere una zona del corpo dolente: con la consapevolezza noi prendiamo semplicemente atto di quel dolore. È un genere di preghiera molto diverso a quello a cui forse sarete abituati, ma anche sedere in meditazione ed essere semplicemente coscienti di quel dolore significa pregare.

Thich Nhat Nanh

Come Raggiungere la Consapevolezza

1. La consapevolezza consiste nel far sorgere la nostra presenza autentica, lasciarci prendere vita nel qui ed ora ed entrare in contatto con le cose.

2. La consapevolezza ci fa riconoscere che la vita è già presente. Possiamo essere davvero in contatto con lei e darle significato e profondità.

3. La consapevolezza dona forza vitale all’oggetto della nostra osservazione, lo tocca e lo abbraccia. Questo ci dà nutrimento e guarigione.

4. La consapevolezza trasmette raccoglimento e concentrazione. Se siamo concentrati nella nostra quotidianità possiamo osservare più profondamente e capire meglio ogni cosa.

5. La consapevolezza rende possibile l’osservazione profonda e fa sì che riconosciamo meglio l’oggetto della nostra osservazione fuori e dentro di noi.

6. La consapevolezza conduce alla comprensione che viene dal profondo della nostra interiorità; porta alla chiarezza e favorisce così la disponibilità all’accettazione.

7. La consapevolezza conduce alla liberazione tramite la comprensione così raggiunta. Ovunque si pratichi la consapevolezza c’è vita, comprensione e compassione.

 

Immagine | Thich Nhat Hanh2 con licenza Creative Commons Attribution 2.0 tramite Wikimedia Commons

Fonte | www.ilsaggiolibro.it - Come Raggiungere la Consapevolezza

, , ,

counseling,news

Le parole del Sé: 4 incontri gratuiti per conoscersi meglio, dal 1° al 22 luglio 2014 a Pomezia | Le parole del Sé

25 giu , 2014  

Le parole del sé 300x230 Le parole del Sé: 4 incontri gratuiti per conoscersi meglio, dal 1° al 22 luglio 2014 a Pomezia

4 incontri gratuiti per conoscersi meglio

Meditazione, riflessione, mindfulness da un lato e target, focus, obiettivi dall’altro: queste sono le istanze della nostra società, del nostro frenetico modo di vivere; siamo risucchiati nel vortice del ‘fare’, sempre pronti a sacrificare spazio e tempo per riempire gli intervalli vuoti tra le parole e i pensieri perché il silenzio ci spaventa e ci crea disagio.
È nel vuoto che il silenzio si dilata oltre gli orizzonti e supera i confini della mente in una danza in cui ciascuno di noi può scrutarsi e connettersi con il proprio sé, sperimentarsi coraggiosamente nell’auto-osservazione.
In questi workshop proveremo a costruire la nostra consapevolezza attraverso la forza generativa del linguaggio , attraverso le pieghe creative nascoste nelle parole; parole che sono, da sempre, un incredibile, fantastico e magico strumento di espressione che ci consente di trasmettere, condividere e comunicare pensieri e stati d’animo.

Ed è proprio dalle parole, le parole del nostro quotidiano – Le parole del Sé – che vorremmo ripartire.

Non le parole da sempre associate al sé, ma parole che sembrano lontane e distanti dal sé e che più di altre popolano le conversazioni, affollano i discorsi, colorano le relazioni, in una sorta di teatro dell’assurdo in cui la comunicazione è parlare ed ascoltare ma anche guardarsi, respirare insieme, tenersi per mano ed empatizzare.

Le parole del sé  locandina piccola 212x300 Le parole del Sé: 4 incontri gratuiti per conoscersi meglio, dal 1° al 22 luglio 2014 a Pomezia

Programma “Le parole del Sé”:

1° incontro, martedì 1° luglio: PLASTICO ed ELASTICO
Attraverso queste due parole scopriremo il nostro modo di relazionarci con le persone e gli eventi di tutti i giorni

2° incontro, martedì 8 luglio: ABITUDINE e RITUALE
Sperimenteremo il valore del nostro tempo tra gli impegni convenzionali e lo spazio sacro del nostro quotidiano

3° incontro, martedì 15 luglio: DESIDERIO e FANTASIA
Queste due parole ci guideranno in un incredibile viaggio tra l’immaginazione e la realizzazione delle nostre intenzioni

4° incontro, martedì 22 luglio: AGENDA e ROMANZO
Esploreremo attraverso la scrittura i ritmi della nostra vita alla ricerca del gusto, del piacere e delle emozioni

Organizzato dall’Associazione Accademia Yemaya
Per info
333.8117600 marina marini [ Master in comunicazione e relazione, Counselor in formazione e Naturopata
www.accademiayemaya.it
info@accademiayemaya.eu

Presso:
Bar The Sisters | Piazza Federico II, 10/11 | 0040 Pomezia

, , ,

alimentazione naturale,ambiente ed ecologia,news

Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

4 apr , 2014  

Contro le semine di colture geneticamente modificate, invadiamo la rete con le immagini dei nostri piatti preferiti, sani e liberi da ogm!

slide 1 1024 211x300 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente slide 2 1024 211x300 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

Italia no OGM

Il prossimo 9 aprile il Tar si pronuncerà sul ricorso presentato da un agricoltore friulano contro il decreto che proibisce la semina di mais Ogm.
Se il ricorso fosse accolto le porte al biotech si spalancherebbero.

Rischiamo semine incontrollate di colture geneticamente modificate in tutta Italia con danni alla biodiversità e ripercussioni sul cibo che mettiamo in tavola ogni giorno.

Un colpo durissimo per il made in Italy, le produzioni biologiche e la libertà di scelta di tutti noi cittadini.
Gli unici che ci guadagnerebbero?
Le lobby che producono Ogm. 

Chiedi che in Italia venga garantito il divieto di coltivare Ogm: Italia no OGM

  • Invadi la rete! con #italiaNOogm posta sui social – Facebook, Twitter e Instagram – le immagini dei tuoi piatti preferiti, delle ricette tipiche, dei prodotti che ami e condividi con i tuoi contatti
  • Il 5 aprile scendi in piazza e firma il nostro referendum

Logo Legambiente12 300x180 Referendum: Italia no OGM promosso da Legambiente

Dal 1996 al 2012
Le superfici investite a OGM sono aumentate di oltre 100 volte; il numero di persone denutrite croniche si è ridotto del 5,6%; quello delle persone che non hanno cibo per una vita normale del 2,2%.
Il numero di persone sovrappeso è aumentato del 60% e, nei Paesi maggiormente a rischio (Canada USA), è stimato in crescita di un ulteriore 66% nei prossimi dieci anni.
Vi sono più bambini sovrappeso che denutriti (155 milioni, contro 148), ogni anno 65 milioni di persone muoiono per cause legate alla carenza (36 milioni), o all’eccesso (29 milioni) di cibo.
Il 35% degli adulti di età superiore ai 20 anni è sovrappeso e l’11% obeso. Il 65% della popolazione mondiale vive in Paesi dove muoiono più persone per eccesso che non per carenza di cibo.
Fonte:FAO, OMS

Fonte: www.legambiente.it | Italia no OGM

yemaya su Facebook

, , , , ,

lunari, calendari ed oroscopi

Aprile 2014: lunario agricolo

1 apr , 2014  

“Attraversi il bosco tiepido Aprile consoli da sempre il viandante, pensieri leggeri si uniscono alle resine dei pini
si fa chiara la mente come nuvola, pensieri leggeri si uniscono alle luci e ai colori al silenzio lontano delle nuvole. Entri dentro le case tiepido Aprile, risvegli all’amore gli amanti.„
[Franco Battiato - Tiepido Aprile]

Aprileagr Aprile 2014: lunario agricolo Aprileagr2 Aprile 2014: lunario agricolo

tratto da: http://www.barbanera.it

, ,

lunari, calendari ed oroscopi

Aprile 2014: salute e bellezza

1 apr , 2014  

“25 aprile. Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi. Una certa Resistenza non è mai finita.„ [Enzo Biagi]

Aprilesb Aprile 2014: salute e bellezza

tratto da: http://www.barbanera.it

, , ,

filosofia e medicina indiana, ayurveda,fotografia,news

Holi Festival: photogallery (da internet)

21 mar , 2014  

L’Holi Festival, la festa di colori

Queste incredibili immagini sono state scattate a Vrindavan, in India, durante L’Holi Festival, la festa di colori: così in India festeggiano l’inizio della primavera.
L’Holi Festival ha una tradizione millenaria, è un rito indu che si svolge in tantissimi templi avvolto da un’atmosfera magica e gioiosa che trascina una moltitudine di persone ad applicarsi su ogni parte del corpo polveri colorate  fatte con fiori pressati.
Durante la sera della luna piena, vengono accesi dei falò per allontanare gli spiriti e celebrare la vittoria del bene sul male e le persone si riuniscono per cantare e ballare.
La mattina successiva, che coincide sempre coincide con il giorno successivo a quello della luna piena nel mese di Phalguna, inizia il tripudio di colori, le persone giocano, si inseguono “sparandosi” a vicenda con fucili ad acqua carichi di pigmenti o “lanciandosi” palloncini pieni di acqua colorata.
È un momento di incontro in cui tutti si relazionano: amici e sconosciuti, ricchi e poveri, uomini e donne, bambini e anziani.

Fonte: www.talkpundit.com | Holi festival: photogallery (da internet)

, , , , , , , ,

news

Holi Festival: i colori che annunciano la primavera

19 mar , 2014  

800px Holi colours Holi Festival: i colori che annunciano la primavera

L’Holi Festival è una pioggia di polvere colorata, una festa d’addio al freddo inverno e uno straripante benvenuto alle vibrazioni della primavera.
In India si celebra questa festa ovunque, di solito è cadenzata il giorno dopo Purnima, ovvero la luna piena dei primi di marzo e nella tradizione è bene augurante per i buoni raccolti futuri e per rendere omaggio alla fertilità della madre terra.

La tradizione dell’Holi Festival

Un’antica leggenda Purāṇa (पुराण) tramanda che il significato della festi di Holi trae la sua origine alla storia del malvagio re Hiranyakasipu e di suo figlio: il principe Prahlada.
Il re Hiranyakasipu aveva avuto il dono divino di non poter essere ucciso né da uomini né da animali, sia di notte che di giorno e questo lo rendeva così pieno di sé che si rifiutava di adorare Viṣṇu (विष्णु).
Al contrario, suo figlio Prahlada venerava Vishnu e criticava aspramente il padre per la sua mancanza di fede.
Hiranyakasipu tentò di uccidere il figlio più volte calpestandolo con gli elefanti, intrappolandolo con dei serpenti mortali e anche avvelenando il suo cibo ma il ragazzo era protetto dalla sua devozione verso Vishnu.
Continua…

, , , , , , , ,

buddhismo,filosofia e medicina tradizionale tibetana,fotografia,news

Mandala dei Monaci Tibetani: photogallery (da internet)

15 mar , 2014  

Mandala (sanscrito maṇḍala (मण्डल), letteralmente: «essenza» (maṇḍa) + «possedere» o «contenere» (la); tradotto anche come «cerchio-circonferenza» o «ciclo», entrambi i significati derivanti dal termine tibetano dkyil khor) è un termine simbolico associato alla cultura veda ed in particolar modo alla raccolta di inni o libri chiamata Rig Veda.
Il Mandala riveste un significato spirituale e sia nel Buddhismo che nell’Hinduismo.

 

, , , , , , ,

buddhismo,filosofia e medicina tradizionale tibetana,mandala,news

Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

10 mar , 2014  

Tashi Delek Tibet Il Mandala per la Pace Universale 211x300 Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

Tashi Delek Tibet – Il Mandala per la Pace Universale

Da sabato 15 a domenica 23 marzo Presso il Centro commerciale EUROMA2
Mostra fotografica “Gli spiriti sotto il cappello” e Mostra di costumi, strumenti musicali, tanke

All’Entrata Principale del Centro Commerciale Euroma2 - Tutti i giorni dalle 15,30 alle 20,00 – Sabato e domenica dalla mattina alla sera.

L’Istituto Samantabhadra ospiterà per un anno dei monaci provenienti dal Monastero di Gaden Jangtse.

Il significato del mandala

Nella tradizione tibetana, il mandala è a un tempo una sintesi dello spazio, un’immagine del mondo e la dimora di potenze divine, quindi la manifestazione, in forma di diagramma, di perfette qualità come: la compassione, la saggezza e l’energia spirituale.
Rappresenta un’immagine capace di condurre chi la contempla, ricevuti i necessari insegnamenti, ad una progressiva purificazione mentale e al Risveglio.
Il mandala tibetano viene tracciato con forme geometriche ben precise e poi ricoperto in ogni piccola parte con sabbia finissima di diversi colori ed è essenzialmente, sul piano estetico, una struttura quadra orientata provvista di quattro porte, contenente cerchi e fiori di loto, popolato di immagini e simboli divini.
Su questa base, il Lama, con il potere della sua concentrazione meditativa, costruisce a livello psichico la dimora celestiale e, con un rituale molto complesso, fa discendere la divinità al suo centro.
Tutte le sabbie finissime colorate posate con un apposito strumento a cono cavo necessitano di essere posate con estrema delicatezza e precisione per rispondere a tutti i dettagli minutissimi che compongono il complesso disegno.

Prima di iniziare la costruzione del mandala i Lama procedono ad un rito di consacrazione operando la purificazione delle energie negative presenti nel luogo fisico; alla fine della costruzione, con un altro rituale il mandala viene dopo un certo lasso di tempo disfatto raccogliendo le sabbie mescolate in un recipiente.
Il contenuto saràdonto a tutte le persone presenti per essere portato a casa come una speciale benedizione.
La realizzazione del mandala porta grandi benefici nei luoghi dove esso viene costruito ed espande la sua energia influenzando positivamente lo svolgimento della vita e degli esseri.

La costruzione del mandala sarà accompagnata da due mostre:

Mostra di costumi tibetani, strumenti musicali e tanke
Mostra fotografica: “Gli spiriti sotto il cappello” per gentile concessione della fotografa Tamara Triffez

Fonte: Samantabhadra

Istituto Samantabhadra
Centro Studi di Buddhismo Tibetano
Via di Generosa, 24 – 00148 Roma
tel: 06 83510698 – segreteria: 340 0759464
email: samantabhadra@samantabhadra.org
www.samantabhadra.org

Mandala: i monaci del Monastero di Gaden Jangtse costruiscono il Mandala della Pace a Euroma2

, , , , , , , , ,

segnala questo sito
segnala questo sito
segnala questo sito
segnala questo sito
Il Bloggatore
segnala il tuo blog su blogmap.it
medicina e salute
Segnala Feed
yemaya.it Webutation

SEO Powered By SEOPressor