counseling,fiori di bach,floriterapia,news

I Fiori di Bach – le emozioni dell’anima, 28 marzo 2015 per il ciclo di incontri mensili “Respiri di Benessere”

24 Mar , 2015  

respiri di benessere, i fiori di bach, floriterapia, floriterapeuta, pomezia, accademia yemaya, counseling, coaching, naturopatia, marina marini counselor

Per il ciclo di incontri mensili “Respiri di Benessere

l’Associazione Accademia Yemaya presenta:

I Fiori di Bach: le emozioni dell’anima

sabato 28 febbraio alle ore 17:00


L’organismo umano ha grandi capacità di autoregolazione che tendono all’armonia, i Fiori di Bach sono uno strumento semplice ed efficace di connessione tra anima e personalità.
Vi aspettiamo per questo incontro esperienziale per scoprire insieme come utilizzare i Fiori di Bach partendo dalle nostre emozioni e “respirando” i nostri desideri.

Respiri di benessere” sono incontri mensili di Counseling aperti a tutti ad ingresso gratuito

per info: 333.8117600 – Marina Marini Floriterapeuta, Naturopata, Counselor della Gestalt

 respiri di benessere, i fiori di bach, floriterapia, floriterapeuta, pomezia, accademia yemaya, counseling, coaching, naturopatia, marina marini counselor

I Fiori di Bach: le emozioni dell’anima

>VI ASPETTIAMO!!!
c/o Alchimia macs srl
Via Bruno Buozzi 19 – 00040 Pomezia (Roma)


 

In Accademia Yemaya si tengono incontri e percorsi di crescita personale, individuali e di gruppo, orientati al Benessere psicofisico.

Siamo professionisti della relazione d’aiuto a tua disposizione per affiancarti nella scoperta delle tue risorse naturali – CONSAPEVOLEZZA, ASSERTIVITÀ, MOTIVAZIONE, CREATIVITÀ e AUTOSTIMA.
L’obiettivo è vivere in buona relazione con se stessi e con chi costella la nostra quotidianità, in famiglia, al lavoro, a scuola, nelle amicizie.
Siamo Counselor della Gestalt, Coach e Naturopati.

programma 2015 dell’associazione su www.accademiayemaya.eu
tel. 06.98937113 – 347.4981833 – 333.8117600
info@yemaya.it
info@accademiayemaya.eu
www.yemaya.it
www.accademiayemaya.eu

I Fiori di Bach – le emozioni dell’anima, 28 marzo 2015 per il ciclo di incontri mensili “Respiri di Benessere”

, , , ,

fiori di bach

Fiori di Bach: agrimony, aspen, beech, centaury e cerato

23 Feb , 2009  

beech_fagus_sylvatica_faggio

Proseguendo nella nostra analisi sui Fiori di Bach iniziamo con il parlare dei primi cinque descrivendone le caratteristiche peculiari.

1. Agrimony Agrimonia eupatoria Agrimonia
“Per le persone allegre e gioviali con tanto senso dell’ironia e dell’umorismo, amanti della pace ma con una possibile inclinazione all’abuso di alcool e droghe”
Edward Bach, I dodici guaritori
Continua…

, , , , ,

fiori di bach

Fiori di Bach: l’origine della malattia

23 Gen , 2009  

fiori_di_bach_mimulus

L’organismo umano ha grandi capacità di autoregolamentazione che tendono all’armonia e all’equilibrio, con l’uso dei fiori di Bach si amplifica questo meccanismo senza sforzarlo in specifiche reazioni ma nella sua capacità totale di auto-guarigione naturale.
Infatti non si deve focalizzare la malattia ma il malato, l’uomo è al centro dei pensieri, e i pensieri “malati” derivano dai disturbi emotivi che contraddistinguono il quotidiano di ogni individuo, quindi la malattia non è nel corpo ma nei pensieri-sentimenti che sono la causa primaria di tutte le malattie fisiche.

Continua…

yemaya su Facebook

, , , , ,

fiori di bach

Fiori di Bach: classificazione, preparazione e diluizione

18 Gen , 2009  

fiori_di_cherry_plum_prunus-_susino

Per Bach fu importante ricondurre ai 38 rimedi ben 7 gruppi di “ipotesi” psicologiche, alle quali, in seguito, si aggiunse il rimedio di emergenza Rescue Remedy composto da cinque fiori: Star of Bethlehem, Rock Rose, Impatients, Cherry Plum e Clematis.
Continua…

, , ,

fiori di bach

Fiori di Bach: Edward Bach

9 Gen , 2009  

fiori_bach_red_chestnut_fioritura

Non possiamo trattare la floriterapia senza parlare del suo “deus ex machina”, il dottor Edward Bach (1886-1936) che negli anni Trenta dopo esperienze personali come medico ed omeopata concluse che le malattie come comunemente considerate non dipendevano dalle patologie fisiche ma da una serie di reazioni e relazioni psicologiche.
Approfondì lo studio di queste condizioni psicologiche e attraverso la ricerca legata soprattutto allo studio di alcune piante ed alberi tipici della campagna inglese arrivò alla classificazione dei “fiori” che non hanno tanto una valenza diretta, connessa al principio attivo come nella fitoterapia, ma una vibrazione energetica propria dell’essenza della pianta.
Continua…

, , , ,


SEO Powered By SEOPressor