arte e filosofia zen

Dogen Kigen: meditazione e preghiera (parte 1)

4 Set , 2010  

Dogen Kigen (1200-1253) cercò di rendere lo Zen accessibile a tutti gli strati sociali, scrisse diversi saggi divulgativi in giapponese (allora la lingua usata dalla cultura era il cinese).
Fu lui, nel 1227, di ritorno dalla Cina a portare lo Zen della Scuola Caodong (in giapponese Soto), fondando il suo primo tempio, il Kosho-ji a Kyoto, dove in breve tempo divenne conosciuto.
Fu spesso osteggiato da altre scuole buddhiste e fu costretto a trasfersi più volte; nel 1243 fondò Eiheiji, il tempio della felicità, uno dei due templi più importanti del Soto Zen giapponese.
La sua dottrina basata principalmente sullo zazen, che si richiama nuovamente all’essenza dell’insegnamento originario, voleva essere più pragmatico e libero da ogni sovrastruttura.

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


SEO Powered By SEOPressor