news

27-28 marzo 2010: giornata FAI di primavera

25 Mar , 2010  

Dal Palazzo del Capitano di Giustizia di Milano a Villa Aldini di Bologna; da Palazzo Chigi a Roma al Palazzo della banca d’Italia a Firenze; dal lungomare di Reggio Calabria al Conservatorio di Musica di Napoli. Sono davvero tanti e straordinari i beni aperti in via eccezionale aperti dal FAI nel corso della diciottesima Giornata FAI di Primavera.
Nord, Centro, Sud: è senza soluzione di continuità geografica la bellezza che emana dai 590 beni aperti in via straordinaria dal FAI nel corso della diciottesima edizione della Giornata FAI di Primavera.
Da monumenti storici a splendidi paesaggi naturali, in tutta Italia il FAI apre le porte a vere e proprie chicche del patrimonio ad’arte, natura e paesaggio del nostro Paese. Vediamone alcune.

Partiamo da Milano, dove il FAI aprirà le porte fra gli altri al Palazzo del Capitano di Giustizia voluto da Carlo Borromeo e dal Governatore spagnolo Don Gabriele della Cueva, tra il 1570 e il 1605 e a Casa Verdi, Casa di Risposo per Musicisti fondata dal grande artista nel 1889.
Fra i beni normalmente chiusi al pubblico spiccano a Torino il Palazzo Ferrero d’Ormea, Sede della Banca d’Italia, a Venezia il Complesso della Misericordia, sede della confraternita dal XVI secolo, a Genova Palazzo Grimaldi “della Meridiana” e a Bologna Villa Aldini e la Rotonda della Madonna del Monte.
Procedendo più a sud, a Firenze sarà aperta per la prima volta in via straordinaria la parte monumentale del Palazzo della Banca d’Italia, costruito tra il 1865 e il 1869 quando Firenze era capitale d’Italia. A Roma il FAI aprirà le porte a Palazzo Chigi dove sarà possibile visitare eccezionalmente la “Biblioteca Chigiana”.
Inoltre, sarà possibile scoprire la storia dell’Istituto Nazionale degli Studi Romani all’Aventino.
A Napoli aprirà le porte il Conservatorio di Musica di Napoli “San Pietro a Majella”, Parte integrante e significativa del Centro Antico della città campana, mentre ad Ancona sarà possibile visitare Torre Clementina, bene situato sul mare della baia di Portonovo e normalmente chiuso al pubblico.

In Calabria, infine, aprirà i cuori dei visitatori alla bellezza lo splendido lungomare di Reggio Calabria ricco di monumenti, mentre a Messina si potrà ammirare Villa Pace, costruita nel 1850 da Robert Sanderson uno dei più importanti mercanti inglesi dell’epoca, oggi sede dell’Università degli Studi della città siciliana.
L’edizione 2010 della Giornata FAI di Primavera è realizzata, per il dodicesimo anno di seguito, con il contributo di Wind e Infostrada che dal 1999 ha scelto di accompagnare l’iniziativa del FAI per far scoprire i piccoli e grandi tesori d’Italia.
E in collaborazione con il Gruppo Editoriale L’Espresso e il contributo di Bartolini Corriere Espresso.
Con il Patrocinio di RAI Segretariato Sociale. I biglietti aerei in palio nel Concorso “Cara Italia ti scrivo…” sono offerti da Volagratis, che ha anche contribuito alla realizzazione del minisito www.giornatafai.it.
Il progetto “Arte: un ponte tra culture” è reso possibile grazie al sostegno di Finint -Western Union.
I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 12.000 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti.
La loro presenza è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Alleanza – Marchio di Alleanza Toro.

Fonte: www.fondoambiente.it

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


SEO Powered By SEOPressor