news

2010: l’anno della biodiversità

24 Mar , 2010  

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2010 Anno internazionale della biodiversità. Non si tratta di un caso: le parti contraenti della Convenzione sulla biodiversità – fra cui la Svizzera – hanno deciso di puntare su obiettivi ambiziosi proprio per il 2010.
Al vertice mondiale delle Nazioni Unite a Rio de Janeiro del 1992, numerosi rappresentanti politici di rango hanno partecipato ad una conferenza sul tema ambiente e sviluppo.
Uno dei trattati sottoscritti è stata la Convenzione sulla diversità biologica – il primo accordo globale per la conservazione e l’uso sostenibile della biodiversità.
Nel corso di poco tempo l’accordo ha avuto un ampio consenso. Più di 150 governi hanno sottoscritto il documento direttamente sul posto; nel frattempo gli stati firmatari sono più di 180 paesi. La convenzione è entrata in vigore il 29 dicembre 1993.

I tre principali obiettivi della Convenzione sono:

  • la conservazione della biodiversità;
  • l’uso sostenibile degli elementi della biodiversità;
  • la distribuzione equilibrata ed equa dei vantaggi e dei guadagni derivanti dall’uso delle risorse genetiche.

Questa Convenzione è una pietra miliare nel diritto internazionale. Per la prima volta la conservazione della diversità biologica viene riconosciuta come “esigenza comune dell’umanità” e parte integrante dello sviluppo. La Convenzione è vincolante e i paesi firmatari sono tenuti a recepirne le disposizioni. L’organo decisionale è la Conferenza delle parti (Conference of Parties COP). Il prossimo incontro avrà luogo dal 18 al 29 ottobre 2010 a Nagoya.

2010 Biodiversity Target e Countdown 2010
Vista la rapida estinzione di specie e la perdita di habitat, in occasione del vertice mondiale dedicato allo sviluppo sostenibile tenutosi nel 2002 a Johannesburg i paesi presenti si sono posti come obiettivo il sensibile rallentamento della perdita di biodiversità entro il 2010.
I paesi europei invece hanno fatto un passo in più, impegnandosi non solo a rallentare la perdita di biodiversità, ma anche a fermare interamente questo processo entro il 2010.
L’iniziativa Countdown 2010 lanciata dall’Unione mondiale per la conservazione della natura IUCN, con la partecipazione di governi, amministrazioni ed autorità, ONG e privati vigila su questo impegno.

Anno internazionale della biodiversità 2010
Nel dicembre 2006, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha deciso di proclamare il 2010 Anno internazionale della biodiversità. Spinta dalla forte preoccupazione sulle conseguenze sociali, economiche, ecologiche e culturali della perdita di biodiversità, essa ha auspicato che gli stati ed altri attori colgano l’occasione per rafforzare la sensibilizzazione sull’importanza della diversità biologica e per svolgere azioni locali, regionali ed internazionali. Le attività sono coordinate dal
Segreteria della Convenzione sulla diversità biologica a Montreal in Canada.

Fonte: www.biodiversita2010.ch

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

SEO Powered By SEOPressor