haiku

“Hatsusemino” di Sono Uchida

18 Feb , 2010  

haiku

Hatsusemino
Hitokoe zuito
Nakinikeri.

[Sono Uchida]

Prima cicala
con grandioso frinire
entra in scena.

Il poeta in questo caso viene colpito dal canto della prima cicala. Pare quasi che egli aspettasse con ansia o desiderio il presentarsi del canto della cicala, come se gli mancasse.
È arrivata l’estate. È stupendo il modo in cui Uchida ci fa partecipi del suo stupore e della sua gioia.
L’inizio della stagione viene annunciato in modo “grandioso”, quasi fosse l’entrée di un grande tenore.
Al primo accenno del singolo frinire, in genere fa seguito il “coro” di tante altre cicale.
Ci viene alla mente la visita al museo di Cnosso a Creta, ove siamo stati accolti dal verso di centinaia di questi insetti che, se ci avvicinavamo all’albero più grande dove erano posate, tacevano all’improvviso, per poi riprenderlo quando ci discostavamo da esso.
Abbiamo ripetuto il gioco diverse volte. È stato bello.

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

,


I commenti sono chiusi.


SEO Powered By SEOPressor