cristalloterapia

Cristalloterapia: gemme natali e numerologia

7 Feb , 2010  

Spesso mi sento formulare la domanda: “ma che pietra devo indossare?” oppure “qual è il cristallo migliore per me?”.
Ovviamente la risposta è molto complessa, nella scelta dei cristalli occorre tenere conto di tante sfaccettature, tutte legate alle energie sottili, ma anche di tanti modi di “leggere” queste energie, spesso influenzati da scuole e approfondimenti diversi tra loro.
Occorre sempre ascoltare, comprendere e accumunare le differenti esigenze cercando di coniugare gli studi e le conoscenze sui colori, sui chakra e sugli squilibri presenti nella persona che ci chiede aiuto.
È vero anche che la vita ci regala tante occasioni per ammirare la bellezza di una pietra e allora come resistere all’acquisto se ci ritroviamo, ad esempio, in un mercatino rionale e su un banchetto i cristalli donano il meglio di loro tra riflessi di luce e sprazzi di colore?
In questi casi consiglio sempre di “sentire” quale pietra ci attrae maggiormente, con quale entriamo in sintonia ed empatia, dando credito e fiducia all’istinto e scegliendo d’impulso.
Ma se tutto questo non fosse sufficiente allora si può ricorrere alle relazioni con le gemme natali e la numerologia, ricordandoci poche nozioni.
Le gemme natali traggono le loro origini dai cristalli planetari caldei e da quelli babilonesi e si differenziano da quelle associate allo zodiaco perché fanno riferimento all’intero mese di nascita avendo, inoltre, una funzione più protettiva.
L’elenco, che nel corso dei secoli è mutato, può essere così riassunto:
gennaio = granato
febbraio = ametista
marzo = ematite o acquamarina
aprile = diamante
maggio = smeraldo
giugno = perla
luglio = rubino
agosto = peridoto
settembre = zaffiro
ottobre = tormalina od opale
novembre = quarzo citrino o topazio
dicembre = turchese o zircone
Se invece si vuol fare affidamento sulla numerologia allora è possibile scegliere un cristallo in base al proprio nome: tutte le lettere dell’alfabeto vengono ricondotte ad una scala di numeri che va dallo 0 all’8, secondo questo schema:
A, I, J, Y, Q = 1
B, R, K = 2
C, S, L, G = 3
D, T, M = 4
E, H, N, X = 5
U, V, W = 6
O, Z = 7
F, P = 8
Basta sommare le cifre del proprio nome per trovare la cifra del cristallo di riferimento; prendiamo ad esempio il mio nome: marina; si sommano le cifre corrispondenti 4(M) + 1(A) + 2(R) + 1(A) + 5(N) + 1(A) ottenendo come totale 14, si sommano ancora le cifre 1+4 = 5; al numero cinque è abbinato lo smeraldo secondo la seguente tabella di riferimento:
1 = rubino
2 = perla
3 = zaffiro giallo
4 = granato
5 = smeraldo
6 = diamante
7 = occhio di gatto
8 = zaffiro blu
9 = corallo rosso
Anticipando l’obiezione per la presenza di molte pietre preziose il cui acquisto diventa difficoltoso ecco le “sostituzioni” più facili che si possono fare: agata bianca, opale e quarzo ialino al posto del diamante; agate verde, giada verde, onice e turchese al posto dello smeraldo; corallo bianco e pietra di luna al posto delle perle; agata rossa e granato al posto del rubino; agata gialla al posto del topazio, quarzo citrino al posto dello zaffiro giallo e, infine, sodalite, agata blu e lapislazzuli al posto dello zaffiro blu.

Marina Marini
Appassionata di Naturopatia, Naturopata, Esperta in Discipline Orientali (i-ching, astrologia cinese, feng-shui), Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , ,


2 risposte a “Cristalloterapia: gemme natali e numerologia”

  1. mirela ha detto:

    Mi sa che manca qualche lettera dell’alfabeto, se non sbaglio

  2. marina marini ha detto:

    ciao mirela, effettivamente ne erano saltate un paio, ora l’elenco dovrebbe essere completo. grazie della segnalazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


SEO Powered By SEOPressor