filosofia e medicina indiana, ayurveda

Muladhara: il primo chakra

21 Apr , 2009  

muladhara

Muladhara (मूलाधार, Mūlādhāra: loto dai quattro petali, chakra della base) è situato al centro del perineo, tra l’ano e i genitali, è considerato il chakra della base, è il sostegno dell’essere umano.
Rappresentato da un loto su fondo giallo con quattro petali rossi (le quattro direzioni e le quattro dimensioni terrestri) con all’interno un triangolo capovolto indicante il sesso femminile, yoni (योनि), sede dell’energia kundalini (कुण्डलिनी) e un serpente arrotolato in attesta del risveglio.

La divinità preposta è brahma (ब्रह्मा) e la sua energia vitale è samvriti.
Simbolo di forza e impulso vitale, è collegato strettamente all’elemento terra, indica coraggio, presiede il funzionamento dell’apparato sessuale, urinario, del sistema osseo, dell’intestino e delle ghiandole surrenali.
Questo chakra è legato all’esistenza terrena, determina la conoscenza delle relazioni che intercorrono tra la materia e l’energia cosmica, è associato al colore rosso (in alcuni casi anche il nero), il colore della vitalità e del coraggio e caratterizza le persone che hanno una forte volontà ed emanano un senso di “forza”.
La sfera di influenza del primo chakra si riflette direttamente sui bisogni primari dell’individuo, relativi alla sopravvivenza.
Un blocco energetico a questo livello non permette alle persone di radicarsi nella realtà, rendendole insicure, facendole vivere in disparte sopratutto nelle situazioni di gruppo.
Le patologie che può causare il suo funzionamento disarmonico sono: emorroidi, obesità, stipsi, sciatalgia, artrite deformante, anoressia nervosa, gonartrosi, gotta.
In caso di iperfunzionamento, i pensieri e le azioni diventeranno quasi ossessive nella ricerca spasmodica della mera soddisfazione materiale e di una presunta sicurezza personale, senza nessun riguardo per il prossimo.
Ogni forma di ostacolo in questa frenetica corsa verso il “possedere” scatenerà aggressività, collera, violenza.
Invece una funzionalità insufficiente provocherà debolezza e scarsa resistenza fisica.
La preoccupazione farà vivere le situazioni, anche quelle più banali, con ansia; l’insicurezza prenderà il sopravvento, facendo sentire queste persone in balia degli eventi, senza più punti d’appoggio, deboli nei confronti della vita e ogni avvenimento assumerà proporzioni insormontabili.
Elemento: terra
Mantra: hum
Nota: sol
Senso: odorato
Profumo: essenza di cedro
Pietre: rubino (che è carico di energie vitali positive e di grande forza spirituale), rubino zoisite, ematite, tormalina nera, diaspro rosso, granato, septaria, ossidiana, magnetite, realgar.

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

SEO Powered By SEOPressor