alimentazione naturale

Alimentazione naturale: come definirla

10 Mar , 2009  

alimentazione_naturale

Occorre precisare che l’aggettivo naturale non è sovrapponibile al concetto di biologico, anche se una maggiore attenzione ai prodotti biologici è sempre auspicata e aggiungiamo che l’alimento in quanto tale smette di essere considerato un insieme biochimico di sostanze ma assume un suo proprio ruolo, in cui equilibrio ed armonia sono lo specchio stesso della natura.

È solo nell’avversione agli interventi “agricoli” che ne mutano le caratteristiche (fertilizzanti, pesticidi, ecc), alle azioni che alterano le specifiche qualità naturali dell’alimento (raffinazione, conservazione chimica, ecc.) e, ovviamente, alla manipolazione genetica che si manifesta il legame che unisce il concetto di naturale a quello di biologico.

“Noi non siamo nati soltanto dalla nostra madre, anche la terra è nostra madre, che penetra in noi giorno dopo giorno con ogni boccone che noi mangiamo” (Paracelso)
L’alimentazione naturale e i consigli alimentari che ne conseguono sono elementi fondamentali del percorso naturopatico alla ricerca della salute e del benessere.
Un cibo naturale è:
integro (consumato così come prodotto dalla natura),
biologico (prodotto da piante o animali allevati secondo determinate regolamentazioni)
tradizionale (tipico di una zona cresciuti allo stato brado o semibrado) e quindi utilizzato da molte generazioni di antenati, che ha permesso ad una cultura di formarsi e di svilupparsi vivendo in armonia con il proprio ambiente.
Questo è il fondamento di un’alimentazione naturale.
Un alimento naturale è un alimento integrale e si presenta così come la natura lo ha creato.
Ne sono esempio la frutta e la verdura fresche, i legumi, i cereali integrali, il sale marino integrale, l’uovo, la frutta oleosa…
Tutti questi alimenti possono essere consumati con poche e semplici manipolazioni o addirittura crudi.
Un alimento naturale deve provenire da coltivazioni biologiche, nelle quali, cioè, sono stati utilizzati concimi organici e non chimici e senza l’uso di diserbanti e antiparassitari tossici.Anche i prodotti animali (carne, latte e derivati, uova, miele) si possono ottenere con metodi biologici, escludendo l’uso di ormoni per forzare la crescita e l’eccessivo utilizzo di farmaci sugli animali.
Per fortuna gli agricoltori che hanno introdotto nel loro lavoro il metodo biologico e/o biodinamico sono ormai numerosi e i loro prodotti veramente sani sono ben distribuiti in tutto il territorio.

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

SEO Powered By SEOPressor