astrologia e numerologia

Numerologia: scopriamola insieme

2 Mar , 2009  

numerologia

Numerologia è la scienza dei numeri; il termine deriva dal latino “numero” e dal greco “logos” (λόγος) che può essere tradotto con discorso o ragionamento, attraverso la numerologia è possibile creare il modello del nostro futuro svelando la natura più profonda dell’uomo.
La numerologia allora disegna la relazione mistico-esoterica tra i numeri e le caratteristiche o le azioni di oggetti fisici ed esseri viventi, da essa poi deriva la divinazione numerologica, pratiche molto diffuse nelle culture antiche, ma mai considerate parte della matematica.
Esiste da migliaia di anni e le sue origini precise sono molto incerte.
Gli antichi Egizi e i Babilonesi avevano certamente intuito la potenza e il significato dei numeri, anche se il padre della matematica, il filosofo greco Pitagora (569-470 a.C.) è storicamente considerato come il fondatore della moderna numerologia.
È curioso ricordare che anche Pitagora credeva nella reincarnazione convinto che l’esistenza fosse un cammino pregno di lezioni, insegnamenti e sfide che conducono l’essere umano all’evoluzione spirituale.
Pitagora era convinto che scoprendo i segreti e la vera natura del mondo era possibile trovare la vera natura dei numeri; fu lui ad inventare un sistema di notazione musicale nel quali i suoni erano rappresentati da simboli matematici.
Fu poi Aristotele (384-322 a.C.) a modellare l’esistenza “metafisica” dei numeri valutando che i concetti matematici erano più facili da regolare e classificare rispetto quelli fisici e ipotizzando che tutti i numeri derivassero dall’uno e dalla sua moltiplicazione: la diade genera l’indeterminazione (se c’è della materia alla quale dare una forma, la forma stessa determina che essa sia nei suoi limiti né più grande né più piccola di ciò che è – piccolo e grande sono una coppia di concetti simmetrici e polari) allora si ipotizzano non più due principi ma un principio bipolare con una incredibile similitudine di pensiero con Lao Tzu (老子 – VI secolo a.C.)  e la cosmogonia taoista della manifestazione dell’essere attraverso i regni “numerici” dell’esistenza “Il Tao produsse l’uno / l’uno produsse il due / il due produsse il tre / il tre dette vita a tutti gli esseri”.
Non è poi così difficile scorgere dietro il grande disegno della natura l’essenza stessi dei numeri, ad esempio sappiamo che i colori sono espressioni di alcune frequenze di luce e che l’energia può essere espressa numericamente attraverso la misurazione delle vibrazioni.
Attraverso un attento studio dei numeri è possibile delineare alcuni tratti della carattere e della personalità, delle abitudini, delle attitudini, il talento, gli obiettivi e le motivazione alla base della nostra vita.
La numerologia è uno strumento divertente ed emozionante per conoscersi meglio, un caleidoscopio infinito di combinazioni possibili, l’espressione multidimensionale del segno e del simbolo, l’alfabeto più evoluto che l’uomo possa utilizzare ma soprattutto i numeri sono il collegamento tra l’invisibile e l’inconoscibile che ci circonda e la parte più profonda ed intima del nostro essere.

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


SEO Powered By SEOPressor