filosofia e medicina indiana, ayurveda

Vaastu Vidya: l’architettura olistica

25 Feb , 2009  

vaastu_architettura_olistica

Erroneamente definito il “Feng Shui indiano” in realtà il Vaastu Vidya (वास्तु विद्या) è una tecnica millenaria che si occupa della progettazione e della costruzione delle abitazioni, nonché della divisione dello spazio interno in una visione di completa armonia con l’ambiente circostante, le forze cosmiche e le influenze planetarie.
Quindi lo “yoga dell’abitare” o “ayurveda del paesaggio” sono un complesso di regole che aiutano a vivere meglio l’ambiente “casa” in stretto rapporto con l’armonia e la bellezza, l’equilibrio e la positività non solo con riferimenti al singolo individuo (microcosmo) ma anche in relazione con ciò che lo circonda (macrocosmo).
Il Vaastu Vidya allora è un’espressione, profondamente consapevole, del modo di essere in rapporto, tipico delle tradizioni orientali, con lo spazio e con i legami che questo intesse con l’uomo, il suo intimo e l’ambiente, proprio come ci indica la filologia del termine, infatti  in sanscrito Vaastu significa “abitare” e Vidya “scienza”.
Già oltre cinquemila anni fa, agli albori della filosofia vedica (per questo non si tratta di una derivazione del Feng Shui vedi articolo “Introduzione al Feng Shui” ma di un’arte a se stante e, forse, antecedente) gli architetti indiani costruivano le abitazioni rispettano dei precisi principi cosmici dell’astrologia vedica in modo da consentire il corretto flusso delle energie sacre.
Per comprendere meglio il Vaastu Vidya si può fare rifermento ad alcuni versi nella Bhagavad-gita nei quali si indicano quali esseri celesti controllano e organizzano le varie sfaccettature dell’universo attraverso il sistema delle otto direzioni dello spazio (quattro punti cardinali e quattro punti intermedi): Indra – re dei pianeti celesti – domina l’est, Varuna – difensore delle acque – controlla l’ovest, Kuvera – tesoriere degli esseri celesti – protegge il nord, il sud è la dimora di Yamaraja – dio della morte, Agni – signore del fuoco – domina a sud-est,  Nirriti – divinità del distruzione – sovraintende il sud-ovest, Ishana è al nord-est e, infine, Vayu – deva dell’aria – il nord-ovest (solo per chiarezza, ricordiamo che Brahma – re degli dei – si trova al centro del Vaastu Purusha).
Dal sistema Jyotish (la “scienza di luce” che studia i corpi celesti e i loro effetto sulla vita dell’uomo) dei cicli planetari deriva la necessità di protezione fisica, mentale e spirituale dell’ambiente che contribuisce alla serenità della vita quotidiana.
Secondo l’Ayurveda tutto quanto costituisce il microcosmo e il macrocosmo è il risultato di una aggregazione temporanea di elementi fondamentali chiamati bhûta o “entità” che sono di cinque tipi (Pañchamahâbhûta) in rapporto alle loro peculiari caratteristiche: etere (Âkâsha), aria (Vâyu), fuoco (Agni), acqua (Ap o Jala) e terra (Prithivî).
Quindi soltanto lo studio e la continua ricerca dell’equilibrio tra questi cinque elementi e le otto direzioni dello spazio può garantire il percorso individuale che il Vaastu Vidya attraverso la regolazione di tutte le energie e le forze che agiscono nell’universo focalizza le stesse nel microcosmo quindi è opportuno seguire tre regole fondamentali:

  • Giusta direzione
  • Giusta proporzione
  • Giusto collocamento

La casa, intesa come costruzione, orientamento e divisione interna, dovrebbe essere equilibrata seguendo principi e leggi dell’architettura, eccone tre che possono aiutare a condurre una vita più tranquilla e serena:
1. La cucina dovrebbe essere a sud-est
2. La camera da letto principale va costruita a sud-ovest
3. La stanza dedicata allo studio è in direzione est
Ma principalmente ricordatevi di tenere in ordine e pulito ogni angolo della vostra abitazione perché la luce e i colori influenzano anch’essi il livello delle energie sottili proprio come ci insegna il Vaastu Purusha, il mandala che attraverso informazioni utili ci aiuta a distribuire meglio gli spazi della casa, zona per zona, a valutare la posizione delle finestre e la quantità di luce che ne deriva e a scegliere i colori più indicati da utilizzare nella tinteggiatura delle pareti e nell’arredamento.

Mandala del Vaastu Purusha

Mandala del Vaastu Purusha

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

SEO Powered By SEOPressor