alimentazione naturale,erboristeria

Camomilla: regola lo zucchero nel sangue e previene il diabete

29 Gen , 2009  

fiori_di_camomilla_diabete_glicemia

L’importanza della regolazione del livello di zucchero nel sangue è acclarata perché la stabilizzazione dello zucchero nel sangue può evitare molti problemi di salute, uno dei principali è il diabete e sembra che non sia poi così complicato mantenere sotto controllo questo valore, basta infatti una bella tazza di camomilla.

La camomilla (Matricaria recutita L) è da sempre apprezzata per la sua capacità rilassanti – è antiflogistica, cicatrizzante, spasmolitica, antiallergica, antibatterica, antifonica – e calmanti, tanto da essere una delle bevande preferite prima di andare a dormire, ma un recente studio del Journal of Agricultural and Food Chemistry rivela che può servire anche a regolare il livello di zucchero nel sangue.
Sia presso l’Università di Toyama (Giappone) che presso l’Institute of Grassland and Environmental Research (Inghilterra), i ricercatori hanno studiato a lungo l’effetto della camomilla su un gruppo di topolini “diabetici”: l’esperimento consisteva nel somministrare a metà dei topolini una dose di estratto di camomilla per un periodo di tre settimane mentre l’altra metà era sottoposta aduna dieta normale, senza aggiunta di camomilla.
I risultati dello studio hanno evidenziato che dopo la somministrazione della camomilla ai topolini una solo una quantità di glucosio era stata trasformata in sorbitolo ed è proprio l’eccesso di sorbitolo a causare danni ai reni, agli occhi e alle cellule nervose.
Gli enzimi responsabili di questo processo sono stati parzialmente inibiti nel gruppo di topolini “alla camomilla” nei quali si è inoltre evidenziato un calo del tasso di glucosio nel sangue.
Gli autori dello studio hanno quindi dichiarato che esiste un chiaro legame tra il consumo quotidiano di camomilla e la prevenzione della progressione di diabete e di iperglicemia.
Ma vogliamo sottolineare che i benefici della camomilla sono anche altri infatti l’oscillazione dei livelli di zucchero indica anche fatica, stanchezza, debilitazione e quindi la loro stabilizzazione può aiutare a sentirsi più energici e tonici.
Il termine “matricaria” deriva dal latino “mater” (madre) e inquadra perfettamente la capacità di questa pianta di alleviare i disturbi di carattere ginecologici, ma si può tranquillamente utilizzare per problemi digestivi (la presenza dei flavonoidi ha azione spasmolitica), insonnia, nervosismo, crampi mestruali, allergie (tenere sempre presente che si può essere allergici proprio alla camomilla, attenzione nell’uso dell’olio essenziale), eczemi, pelle secca, psoriasi, occhi rossi, alcune forme di congiuntivite, emorroidi.
Gli antichi Greci la definivano “mela della terra” per il suo profumo mentre nella tradizione anglosassone era una delle nove erbe medicinali sacre donate al mondo dal dio Odino.
La camomilla è anche un prodotto di bellezza: l’acqua filtrata del suo decotto si può aggiungere a quella del bagno (da 2 a 4 litri n una vasca) per avere un’azione rilassante o si può imbibire un panno per degli impacchi sul viso contro le irritazioni o sugli occhi contro gli arrossamenti.
Si può preparare l’olio di camomilla scaldando a bagnomaria per almeno 3 ore ben 100 g di infiorescenze in mezzo litro di olio di oliva, mescolare di tanto in tanto, filtrare con tela spremendo bene e conservare in bottiglie di vetro scure a chiusura ermetica: va benissimo per i massaggi!
Per uno sciroppo invece occorre preparare un infuso con 3 cucchiai grandi di fiori e 150 g di acqua bollente. Dopo un’ora filtrare spremere, aggiungere poi 250 g di composto zuccherino fatto con 330 g di zucchero in 300 g d’acqua portati ad ebollizione e filtrati.
Volendo si può provare una ricetta “popolare” molto semplice: in un litro di vino bianco secco (di buona qualità) si pongono a macerare, per due giorni, cento grammi di fiori, poi si filtra il liquido e lo si conserva in una bottiglia ben chiusa; mezzo bicchiere dopo il pasto principale avrà un incredibile effetto digestivo.

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


SEO Powered By SEOPressor