olii essenziali

Gelsomino: olio essenziale dai poteri afrodisiaci

15 Gen , 2009  

olio_essenziale_di_gelsomino

Il gelsomino è un pianta della famiglia delle oleaceae, originario delle regioni tropicali temperate, diffuso nel continente asiatico ed africano, coltivato in tutto il bacino del Mediterraneo (ottima è la produzione di gelsomino francese) si presenta come un robusto arbusto sempreverde con foglie di colore verde e fiori bianchi a forma di stella dall’aroma dolce e fragrante.
Fiorisce solo di notte e le sue foglie dovrebbero essere raccolte una sola notte all’anno, l’olio che si estrae dalle varietà Jasminum Grandiflora e Jasminum Sambac si ottiene grazie all’impiego di etere (la distillazione a getto di vapore acqua ne altererebbe le caratteristiche) per agisce come solvente estrarre il prodotto dalle foglie che sono delicate ed estremamente fragili, inoltre occorrono enormi quantità di petali per ottenere l’olio essenziale che, quindi, è raro, estremamente prezioso e molto ricercato.

In passato, come tutte le piante a fiori bianchi (ciliegio, tiglio, biancospino, arancio, ecc.) veniva utilizzato nell’albuterapia (dal latino albus, bianco), cioè nella terapia del massaggio con i fiori bianchi per ottenere un effetto rilassante sul sistema nervoso.
Per rigenerare le energie ed eliminare stress e stanchezza anche la medicina popolare consigliava di raccogliere e conservare i fiori bianchi o di appoggiarli alla testa.
Quest’olio è sacro a Visnù e definito dagli indù virtuoso, puro e sattvico cioè direttamente collegato a sentimenti come la felicità, l’armonia e la consapevolezza di sé, ma è la tradizione mussulmana che ce lo tramanda come afrodisiaco, infatti veniva usato per degli impacchi sul pube e nei massaggi stimolatori anche per il suo profumo esotico ed evocante.
Da sempre, quindi, è collegato agli elementi acqua e terra ed è considerato come la base migliore per la miscelazione con altri oli essenziali come la salvia sclarea, il geranio, la melissa, la rosa, il palissandro e il sandalo tanto da farlo diventare uno strumento indispensabile nel mondo dell’aromaterapia perché favorisce la naturale guarigione del corpo e della mente.
A livello emozionale agisce come antidepressivo, tranquillizza i nervi, rafforza la fiducia in sé stessi, rende meno pessimisti, fa apprezzare le proprie qualità e la bellezza del mondo, utile contro le paure e l’ansia, ravviva la sensualità e le emozioni, stimola la fantasia e risveglia lo spirito vitale.
A livello fisico aiuta la crescita delle cellule, aumenta l’elasticità della pelle, può essere utile per le piccole ustioni e per le dermatiti, allevia i dolori dovuti a spasmi muscolari e distorsioni, ha proprietà antisettiche, antinfiammatorie, sedative, antidolorifiche e toniche.
Per un effetto tonificate provare ad aggiungere all’acqua del bagno 4-6 gocce di olio essenziale di gelsomino oppure preparate un olio per massaggi con mezza tazza di olio di soia, 5 gocce di olio essenziale di gelsomino, 3 gocce di olio essenziale di ginepro e il contenuto di 4-5 capsule di vitamina E (volendo si possono aggiungere anche 2 gocce di tree tea oil e 2 gocce di olio di neroli).
Per un effetto calmante e rinfrescante mescolate 2 gocce di essenza di rosmarino, 2 gocce di lavanda, 2 gocce di salvia sclarea e 2 gocce di gelsomino in mezza tazza di olio di base.
Non assumere per via orale.

Marina Marini
Naturopata, Esperta in Discipline Orientali, Cristalloterapeuta, Floriterapeuta, specializzata in Iridologia, Erboristeria, Aromaterapia e Alimentazione naturale

Related Posts with Thumbnails

yemaya su Facebook

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

SEO Powered By SEOPressor